Il caricabatterie da muro: un accessorio universale

Con l'avvento di dispositivi elettronici ricaricabili il mercato è stato invaso da caricabatterie da muro di varia tipologia. Questi piccoli ed utilissimi accessori, provvisti di almeno una porta USB, consentono di ricaricare velocemente il proprio smartphone o tablet collegandolo alle comuni presi di corrente elettrica presenti sulle pareti delle abitazioni.

 I più popolari

caricabatterie da muro ANKER®Fino a qualche anno fa, tutte le aziende produttrici di cellulari immettevano sul mercato caricabatterie che si adattavano unicamente ai dispositivi mobili che commercializzavano. Chi, dunque, possedeva o sostituiva più cellulari si trovava in casa una serie di caricatori tutti di versi fra loro che creavano parecchio ingombro e una certa confusione. Oggi, fortunatamente, grazie ad una oculata e comune politica industriale, si è deciso di puntare su caricabatterie universali, in grado di ricaricare la maggior parte dei dispositivi elettronici presenti sul mercato. Questa scelta ha portato alla progressiva diffusione dei caricabatterie da muro, accessori che tutti i possessori di smartphone e tablet certamente conoscono ed utilizzano nella quotidianità. Come il Power Bank il caricatore da muro è dotato di almeno una  porta USB che permette di collegare ad esso ogni dispositivo mobile. Normalmente forniti in dotazione nelle confezioni d'acquisto di smartphone e tablet, questi accessori possono essere acquistati separatamente e, molto spesso, sono in grado di offrire caratteristiche differenti e piuttosto interessanti.

I migliori caricabatterie da muro a colpo d'occhio

Nome del prodotto  Recensioni  Prezzo
1. amzdeal® caricabatterie USB da muro 
4,7 su 5 stelle
da 12,99€
2. Anker® caricatore da parete 
4,6 su 5 stelle
da 23,99€
3. EasyAcc® caricatore da muro 
4,8 su 5 stelle
da 21,99€
4. Inateck caricabatterie USB da muro 
4,6 su 5 stelle
da 17,99€
5. Aukey® caricabatterie da parete 
4,6 su 5 stelle
da 16,99€

Come funziona un caricabatterie da parete?

Il caricabatterie da parete sfrutta la più comune fonte di energia oggi a disposizione: l'elettricità. Nelle abitazioni e in tutti gli ambienti di lavoro, infatti, è possibile trovare una presa di corrente a cui collegare questo utile accessorio. Dalla forma compatta ed, in genere, dal design piuttosto curato e semplice, il caricatore da muro, una volta inserito nella presa di corrente, è in grado di distribuire energia ad un voltaggio ridotto attraverso la porta USB di cui è provvisto. Perché ciò accada, al suo interno, questo accessorio aziona un trasformatore che  converte la tensione a 220 volt rendendola utilizzabile dai più comuni dispositivi elettronici presenti sul mercato. Basterà dunque collegare il tablet o lo smartphone attraverso l'apposito filo elettrico alla porta USB per ricaricare l'accumulatore in essi presente. Generalmente questi accessori, al momento dell'acquisto, sono forniti di un caricabatterie da parete, tuttavia le ditte specializzate hanno pensato di immettere sul mercato nuovi caricabatterie più potenti, capaci di ricaricare più dispositivi elettronici grazie alla presenza di più porte USB o di ricaricare tablet e smartphone in tempi più brevi.

5 buoni motivi per scegliere un caricabatterie da parete

caricabatterie da parete Aukey®I possessori di tablet e smartphone, abituati ad utilizzare quotidianamente i classici caricabatterie, spesso non prendono in considerazione i vantaggi derivati dall'utilizzo di alcune particolari tipologie di caricabatterie da muro. Per rendere più chiara a tutti le importanti funzionalità di questi accessori vogliamo elencare alcuni dei vantaggi che sono in grado di offrire.

  1. La ricarica simultanea di più dispositivi elettronici.
    Fra i caricatori da parete di ultima generazione, ve ne sono alcuni in grado di alimentare contemporaneamente gli accumulatori di svariati dispositivi. Questo è possibile grazie alla presenza di più porte USB poste su questo accessorio. A questo punto chi possiede un caricatore da muro potrà collegarlo e a tutti i tablet, smartphone o dispositivi Apple in suo possesso e ricaricarli contemporaneamente, magari la sera, di ritorno dal lavoro o dagli impegni scolastici.
  2. Piccole dimensioni.
    Tutti i caricatori da muro, anche quelli con più porte USB, vantano dimensioni piuttosto contenute. Una caratteristica decisamente importante, che permette di trasportare con estrema facilità il caricabatterie e di collocarlo ovunque con il minimo ingombro.
  3. La velocità.
    Tutti desiderano ricaricare velocemente il proprio dispositivo elettronico in modo da poterne prontamente disporre. Questa caratteristica, senza incidere minimamente sulla sicurezza, è garantita da alcuni modelli di caricabatterie USB da muro di ultima generazione.
  4. L'universalità.
    Grazie alla presenza di una o più porte USB il caricatore da muro, così come il caricabatterie solare, può essere collegato a tutti i dispositivi elettronici. Smartphone e tablet Android, iPad, iPhone o dispositivi Windows possono essere ricaricati con questo dispositivo.
  5. L'estrema praticità.
    Utilizzare un caricatore da muro è semplicissimo, basta inserirlo alla presa di corrente e collegarlo, grazie alla porta USB, al dispositivo attraverso l'apposito filo elettrico. Collocabile in ogni luogo, questo accessorio, se dotato di più porte USB, può essere utilizzato in ogni momento da più persone.

Come scegliere il caricabatterie da muro?

caricatore da parete EasyAcc®L'industria che ruota intorno ai prodotti elettronici è sempre in fermento ed è pronta a sfornare continuamente nuovi accessori per migliorare la funzionalità, le prestazioni e l'utilizzo dei diversi dispositivi. Questa volontà ha portato alla produzione di numerosi accessori e fra questi troviamo, oltre al comodo caricabatterie da auto, anche i caricatore da parete. Del resto oggi, accanto al comune caricatore da muro presente nelle confezioni al momento dell'acquisto di tablet o smartphone, è possibile utilizzare modelli assolutamente innovativi di questi caricabatterie. A questo punto è importante che un acquirente faccia chiarezza sulla tipologia di prodotto a lui maggiormente utile. Prima di tutto occorre considerare il numero di porte USB che deve possedere. Questa valutazione deve essere fatta alla luce dei dispositivi elettronici che si possiede o che si intende utilizzare in modo che possano essere ricaricati, in caso di necessità, anche tutti insieme. In secondo luogo è fondamentale leggere le caratteristiche tecniche dei prodotti e comprendere quali garanzie possano offrire in termini di velocità di ricarica.

 I marchi più popolari

Anker
EasyAcc
RAVPower
Aukey